PERCHE' VAPORIZZARE?

Se siete abituati a utilizzare la combustione per godere di unessenza a base di erbe o tabacco, scoprirete che la vaporizzazione non è poi così scomoda e male.

In genere avviene inalando il vapore naturale attraverso un tubo di plastica / vetro o attraverso una sacca a forma di palloncino che viene collocata a un dispositivo chiamato vaporizzatore. La vaporizzazione garantisce numerosi vantaggi per la salute rispetto alla combustione di erbe. 

Per iniziarei vostri vestiti non puzzeranno piùdi erbe bruciate e vi liberete dei soliti posacenerpieniMani e denti non saranno più macchiati dal catrame e dal materiale bruciato. Dopo che la miscela di erbe viene vaporizzatanon rimane altro che una polvere marrone, facile da buttare via, mentre tutti gli ingredienti attivi saranno stati rilasciati.

La combustione di erbe in un'ambiente chiuso, può scolorire i muri e impregnare i mobili oltre che il vostro abbigliamento. Con la vaporizzazione, l'odore è minimo e svanisce in frettaChi vi è attorno non si deve nemmeno preoccupare delle conseguenze dannose che la combustione provocherebbe loro.

 Why Vaporize

LA SANA ALTERNATIVA

La vaporizzazione di erbe si traduce in un'utilizzo assolutamente ottimale del materiale vegetale impiegato e non spreca quasi nulla se paragonata alla combustione. I principi attivi delle miscele vengono convertiti in vapore e inalati direttamente nei polmoni, regalandovi un ottimo risultato.  Non essendo il vapore dannoso per i polmoni, una volta inspirato lo si può trattenere molto tempo. Questo significa che ancora più ingredienti attivi saranno assorbiti dal sangue. Bruciando erbe, una grande quantità di esse viene sprecata tra uninalazione e laltra, mentre la vaporizzazione non prevede altrettanti sprechi, perché il materiale a base di erbe viene riscaldato e non bruciato

 Dal momento che le erbe non vengono bruciate durante la vaporizzazione, sostanze cancerogene, catrame e tossine non vengono praticamente prodotti. Ciò rende la vaporizzazione una scelta più sana della combustione. I sottoprodotti della combustione irritano i polmoni e possono causare infezioni alle vie respiratorie e malattie polmonari. Attraverso la vaporizzazione, si può godere dellaroma puro e del tutto naturale della pianta senza doversi imbattere nel fastidioso odore di bruciato

 Se usata per scopi medici, la vaporizzazione fornisce un rapido sollievo, dal momento che glingredienti attivi delle erbe naturali sono assorbiti direttamente dai polmoni e messi poi in circolo dal flusso sanguigno. Il dosaggio è preciso e i risultati sono percepibili immediatamente. Quando al contrario gli stessi ingredienti attivi vengono ingeriti attraverso capsule, i risultati si notano solo quando il farmaco raggiunge lo stomaco, correndo sempre il rischio di un dosaggio incorretto

 Poiché la vaporizzazione prevede un utilizzo controllato della temperatura, non c'è alcun bisogno di accendere una fiamma. Per questo i rischi di incendio sono molto bassi. Non appena gli ingredienti attivi della miscela sono stati vaporizzati, il vapore può essere conservato per un breve lasso di tempo, concedendovi di inalarlo quando volete.

 Sebben la vaporizzazione sia una scelta migliore rispetto alla combustionedovete considerare una serie di aspetti per ottenere il massimo dal vostro vaporizzatore. Quando erbe naturali vengono vaporizzate,la quantità di ingredienti attivi rilasciati dipende dal tipo di vaporizzatore utilizzato. Un certo numero di circostanze influenza l'efficienza della vaporizzazione: la temperatura, la concentrazione delle erbe, la relativa macinatura, il loro peso, la consistenza, il tipo di miscela che si intende vaporizzare (erbe macinate, fiori od oli essenziali),il tempo di vaporizzazione e il metodo di inalazione utilizzato per inspirare il vapore. 

 È stato scoperto che si garantisce la massima efficacia quando le erbe naturali sono vaporizzate ad una temperatura di circa 226 gradi.Conservando il vapore, se ne perdono gli ingredienti attivi. Circa il 50% degli ingredienti attivi vengono persi se conservato per più di 90 minuti. Se infine si trattiene a lungo il vapore nei polmoni dopo averlo inalato,leffetto risulteràmolto più forte.

CHE COS'E' UN VAPORIZZATORE

SI utilizza un vaporizzatore per portare le erbe ad un punto di riscaldamento tale da rilasciare le proprie componenti attive e produrre vapore. Il vantaggio, a non bruciare l'erba, è che la sostanza non raggiunge mai la combustione, quindi non vi è produzione di fumo, ma solo di vapore. Questo vapore sarà privo di particelle nocive come catrame, naftalina, benzene, toluene e così via, rendendo l'inalazione decisamente meno tossica per la salute del consumatore.

AROMATERAPIA E FITO-INALAZIONE

Rosmarinus officinalis

La maggior parte degli aromi di alberi e piante, che noi percepiamo come odori piacevoli, sono prodotti dagli oli essenziali volatili. Il profumo di pino, che sentiamo camminando in mezzo ad una foresta, o l'odore di lavanda, non sono altro che oli essenziali che vengono sprigionati da alberi e piante. Questi oli, inoltre, non producono solo un piacere per il nostro olfatto, ma hanno effetti reali sul nostro benessere e sulla salute. L'olio di lavanda, per esempio, ha effetti calmanti e migliora il sonno. Nell'antica Persia, così come in Grecia e a Roma, veniva usato come disinfettante nelle infermerie.

AROMA-TERAPIA

Gli oli essenziali di gelsomino, Cannabis, melissa, rosa, eucalipto, rosmarino, camomilla, salvia e timo hanno una lunga storia alle spalle, per la loro applicazione nella creazione di profumi e fragranti miscele, per non parlare degli effetti positivi per la mente ed il corpo.

DIFFERENZE TRA VAPORIZZARE E FUMARE

L'incensazione implica una bruciatura ed una carbonizzazione, mentre il semplice atto di fumare provoca la combustione delle erbe. Entrambi i metodi generano un fumo con elevate quantità di sottoprodotti insalubri di natura tossica, tra cui catrame (particelle solide) ed ossido nitrico (gas). Tutti questi sottoprodotti sono nocivi ed irritanti per bocca, gola e polmoni. La combustione delle erbe, inoltre, distrugge una buona parte dei principi attivi. Ciò spiega perchè la vaporizzazione è un metodo più efficace rispetto alla classica fumata.

BRUCIARE INCENSO

Un vaporizzatore utilizza un flusso d'aria calda per estrarre le componenti attive dalla sostanza vegetale e generare, così, un vapore libero da catrame. Questo processo non brucia l'erba e, quindi, da una vaporizzazione non verrà mai prodotta cenere. Il materiale residuo avrà solo perso colore ed aroma, rendendo così facile la pulizia del nostro vaporizzatore - basta svuotare il 'bracierino' dove mettiamo l'erba ed il gioco è fatto.

Questo processo si chiama convezione ed evita il contatto diretto dell'erba con una fonte di calore, impedendo così la combustione del materiale. Proprio per questa ragione i moderni vaporizzatori usano flussi di convezione.

QUINDI I VANTAGGI IN BREVE:

1. E`MOLTO PIÙ SALUTARE

Uno dei principali benefici dell'usare un vaporizzatore sta nel suo rappresentare un'esperienza più pura e salutare. I vaporizzatori scaldano al punto in cui i principi evaporano, senza bruciare la materia vegetale. Di conseguenza, il vapore non contiene monossido di carbonio, catrame o altre tossine pericolose, diversamente presenti nel fumo.

Quando il mix brucia, il fumo che si crea contiene circa l'88% di particelle non essenziali, il che significa che solo una piccola quantità di questi sono presenti nel fumo. La maggior parte dei principi vengono distrutti dal calore durante il processo di combustione, mentre vengono rilasciate diverse particelle potenzialmente pericolose. Al contrario, quando viene vaporizzata, il contenuto di principi presenti nel vapore sale al 95%, con un restante 5% composto esclusivamente da IPA e caryophyllene, un olio essenziale non tossico presente in alcune piante. Il risultato è che il vapore è più puro e significativamente più sano del fumo.

2. SUL LUNGO TERMINE SI RISPARMIA DENARO

Come spiegato in precedenza, i vaporizzatori sono molto più efficienti quando si tratta di ottenere il massimo dalle erbe. Alcune testimonianze parlano di una percentuale del 30-40% di efficienza in più dei vaporizzatori, rispetto al fumo. Ciò significa che è sufficiente utilizzare una quantità inferiore di mix per ottenere gli stessi risultati desiderati con il fumo. Se considerate un'efficienza superiore del 30%, vorrà dire che potrete usare appieno un terzo di erbe in meno del normale, ottenendo un considerevole risparmio in un determinato periodo di tempo. Questo risparmio vi ripagherà della stessa spesa per l'acquisto del vaporizzatore, alcune volte addirittura nel giro di sei mesi, a seconda delle vostre abitudini di consumo.

3. BASTA FUMO E POSACENERI PUZZOLENTI

Vaporizzare non produce fumo denso e appiccicoso, diversamente dalla combustione. Questo grazie all'assenza di catrame e di altre sostanze chimiche, in grado di ristagnare e aggrapparsi a vestiti e ad altri oggetti. Il vapore si disperde in pochi secondi da quando esala ed è avvertibile solamente da chi si trova in prossimità del fumatore.

Tutto questo ha diversi vantaggi. Prima di tutto, la vostra casa e i vostri vestiti non puzzeranno a lungo di fumo e, secondariamente, le operazioni sono molto più discrete, dal momento che il vapore non permane a lungo e scompare piuttosto in fretta. Questo è uno dei vantaggi principali per chi ama vaporizzare in giro (una caratteristica tipica dei vaporizzatori a penna).

4. FACILE DA DOSARE

Diversamente da molti degli altri metodi di assunzione di erbe/tabacco, un vaporizzatore permette di controllare in maniera eccellente il dosaggio. Ed è facile raggiungere l'effetto desiderato e, grazie al fatto che molti dei moderni vaporizzatori funziona a convezione, l'erba viene spesso vaporizzata senza degradarsi come avverrebbe con la combustione: potete stare certi di ottenere il meglio dal vostro mix preferito!

5. FATTORE RISERVATEZZA

Legato al discorso del forte odore, utilizzare un vaporizzatore è un'operazione estremamente discreta, soprattutto se state usando un vaporizzatore a penna. Dal momento che l'odore non andrà lontano, né permarrà a lungo, è davvero molto facile tenere nascosto un vaporizzatore a penna, in caso di necessità. Inoltre, molti vaporizzatori a penna assomigliano a sigarette elettroniche, senza alcuna differenza apparente. Stanno in una mano e sono facilmente gestibili da chi vuole fondersi passeggiando.

Come potete vedere, i vaporizzatori hanno diversi vantaggi rispetto al fumo. In conclusione, i vaporizzatori stanno rivoluzionando il modo di consumare l'erba, in meglio. Possono rappresentare un ingente investimento iniziale, nell'immediato, ma se potete permettervelo vi renderete conto che si tratta di un solido investimento di cui non vi pentirete.

ERBE AROMATICHE CHE POSSONO ESSERE VAPORIZZATE

Se ancora non lo sapete, con il vaporizzatore, potete vaporizzare una vasta gamma di erbe. Certo, la maggior parte di voi non avrà pianificato di utilizzare il vaporizzatore per l'aromaterapia ma, in realtà, esistono molte erbe piacevoli che potreste provare. Vaporizzare erbe legali potrebbe offrirvi una deliziosa esperienza aromatica e, seppur in minima parte, alcune di queste hanno leggeri effetti psicoattivi.

Le seguenti erbe sono tutte completamente legali e si possono facilmente reperire nella maggior parte dei negozi di erboristeria. Molte di queste vengono usate da molto tempo dai praticanti erboristi per le proprietà terapeutiche.

DAMIANA - 190°C

Si tratta di una pianta originaria del Messico, dal forte sapore aromatico per le vostre miscele. Stando ad alcune testimonianze, la Damiana può indurre un leggero stordimento. Nella medicina erboristica, la Damiana viene spesso usata per rafforzare il sistema nervoso, aiutare a risolvere problemi di infezioni urinarie, ridurre i crampi da mestruazione ed agisce anche come antidepressivo. Si ritiene, inoltre, che abbia proprietà afrodisiache e che sia in grado di migliorare l'attività sessuale sia nell'uomo che nella donna.

Damiana

MENTA PIPERITA - 166°C

La menta piperita può trovarsi praticamente ovunque, in Europa, e la si distingue per il suo unico e inconfondibile sapore alla menta. Gli effetti della menta piperita alleviano gli spasmi muscolari ed agiscono come un antisettico. E, naturalmente, il suo sapore è molto rinfrescante.

Peppermint

ERBA GATTA - 100-150°C

L'Erba Gatta è un'erba che è in grado di far miagolare i gatti per il piacere. Sfortunatamente, non ha gli stessi effetti sull'uomo, ma pare che sia in grado di indurre un leggero stordimento rilassante e confortevole. E`assolutamente legale ed è venduta fresca nella maggior parte dei negozi per giardini.

Nepeta cataria

TIMO - 190°C

Il timo ha un gran sapore ed ha un effetto in grado di stordire leggermente. Tradizionalmente, quest'erba viene usata per risolvere problemi ipertensivi e gastrici.

Thyme

FIORE DELLA PASSIONE - 154°C

Il Fiore della Passione cresce in maniera naturale in alcune zone del Nord America ed è molto apprezzato per le sue qualità sedative. Quando viene vaporizzato, sprigiona proprietà tranquillanti e leggermente sedative.

Passiflora incarnata

LAVANDA - 130°C

La Lavanda è, probabilmente, l'erba aromatica più famosa. Ha un sapore meraviglioso, così come il suo profumo, e pare abbia reali proprietà terapeutiche benefiche. Si dice sia in grado di stimolare la circolazione sanguigna, oltre ad avere proprietà antisettiche e antibatteriche, agisce come antidepressivo, carminativo e rilassante muscolare. E anche non foste interessati a queste sue qualità, basterebbe già il suo profumo a renderla perfetta per un mix di erbe aromatiche.

Lavandula angustifolia

MELISSA - 142°C

Tra i fan dell'aromaterapia, la melissa è molto famosa per il suo profumo/sapore grandioso e per i suoi effetti calmanti. La melissa agisce positivamente rilassando il sistema nervoso e conciliando il sonno, allevia il mal di testa e migliora la circolazione sanguigna. Alcuni studi hanno mostrato come la sua natura calmante aumenti quando mescolata con altre erbe, come luppolo, valeriana e camomilla.

Melissa officinalis

ERBA DI SAN GIOVANNI - 100-150°C

L'Erba di San Giovanni ha qualità naturali antidepressive, che l'hanno resa molto popolare in tempi recenti. Alcune testimonianze riportano un suo buon uso in caso di vaporizzazione, soprattutto per le proprietà sedative che sprigiona. L'Erba di San Giovanni pare abbia effetti inibitori sull'efficacia della pillola anticoncezionale, pertanto non va ad essa mescolata.

St John's Wort

CAMOMILLA - 190°C

Cresce selvatica in Europa ed Asia Occidentale, la Camomilla viene, per tradizione, assunta oralmente. Tuttavia, se vaporizzata, pare agisca come rilassante, conciliante del sonno e stimolante per il sistema immunitario. E`perfetta se abbinata ad altre erbe rilassanti.

Matricaria chamomilla

VALERIANA - 235°C

La Valeriana è molto famosa per essere un'erba sedativa in grado di aiutare chi ha problemi di insonnia. Vaporizzare valeriana vuol dire aumentare notevolmente l'efficacia dei suoi effetti, soprattutto se paragonati a quelli offerti da una pillola o dalla tintura. Si combina molto bene con melissa ed altre erbe sedative, come luppolo, fiore della passione, zucchetto ecc.

Valeriana officinalis

LUPPOLO - 154°C

Noto soprattutto in associazione alla birra, il luppolo può essere un'ottima aggiunta ad una miscela da vaporizzare. In molti hanno riferito che, vaporizzando il luppolo, è possibile ottenere un leggero effetto sedativo ed euforico. Il suo sapore è terroso, speziato e dolce. Molti consumatori lo aggiungono alle proprie miscele, senza interesse per gli effetti ma solo per il sapore.

Humulus lupulus

TÈ VERDE - 178°C

Vaporizzare il tè verde, pare, abbia un effetto molto stimolante, simile a quello della caffeina. Se siete alla ricerca di qualcosa di più sottile, di un'esperienza che vi tiri un po' su, allora dovrete consumarlo mantenendo delle temperature leggermente più basse.

Camellia sinensis

SALVIA - 190°C

La Salvia ha un sapore leggermente alla menta ed effetti antisettici e estrogeni. Questi effetti pare siano efficaci nel trattamento dei sintomi da raffreddore, quale cura di leggeri mal di gola.

Salvia officinalis

YERBA MATE - 190°C

Anche conosciuta come Mate Tea, questa pianta energizzante vaporizza al meglio intorno ai 190 gradi Celsius. In maniera analoga al tè verde, la si può usare da sola o parte di una miscela: agisce come stimolante, inducendo un piacevole ed energizzante stordimento.

Ilex paraguariensis - yerba mate

CALEA ZACATECHICHI - 190°C

Nota come l' "Erba del Sogno", la Calea zacatechichi viene usata tradizionalmente come aiuto per indurre ed aumentare i sogni lucidi. Sono stati descritti i suoi effetti molto sedativi e leggermente allucinogeni, se vaporizzata: se utilizzata in questo modo è molto più potente rispetto ad altri tipi di consumo. E`in grado, potenzialmente, di aiutarvi a dormire e ad esplorare i vostri sogni.

Calea zacatechichi